Benvenuti ad Alghero b&b

Conosciuta come la città catalana d'Italia o la Riviera del Corallo, Alghero è anche definita dai catalani la "Barceloneta", la piccola Barcellona. La sua fondazione risale al 1102. I Doria, potente famiglia di Genova, avevano qui fortificato un piccolo villaggio di pescatori, conferendo ad Alghero una posizione militare e commerciale di grande importanza nel Mediterraneo. E’ forse la forte presenza di alghe, che si raccoglievano sulla riva ad aver dato il nome alla città. Aleguerium era, infatti, il suo nome originario. Nel 1353 i genovesi si arresero alle forze catalano-aragonesi. Il re Pietro IV, dopo aver conquistato la roccaforte, aveva scacciato loro e tutti gli abitanti, permettendo che soltanto catalani e aragonesi ci vivessero.

Da qui la formazione di questo piccolo mondo catalano che escludeva chiunque fosse diverso, temendo che la sua identità venisse in qualche modo minacciata e lesa. Per difendere Alghero dagli attacchi, gli Aragonesi decisero di erigere mura e fortificazioni, torri e baluardi. Il XV secolo avrebbe, tuttavia, modificato molti degli assetti europei e mondiali. Dopo l’unificazione della corona aragonese e castigliana, la situazione sull’isola era diventata più pacifica. Gli stessi sovrani avevano, infine, concesso la cittadinanza dei non catalani, riaprendo il territorio a sardi, ai corsi e agli italiani.

La seconda metà del XVI secolo rappresentò, pertanto, l'Età d'Oro di Alghero, periodo in cui la città conobbe il suo massimo sviluppo, sia dal punto di vista storico e culturale, che economico. E’ in questo scenario magico e ispiratore che sorge il Bed and Breakfast La Rocca, il cui nome rievoca il ruolo storico di fortezza, detenuto dalla città. Il BB vi offre diverse soluzioni di alloggio, in modo da poter soddisfare pienamente diverse esigenze. Le camere elegantemente arredate con prestigiosi mobili d'epoca, sono dotate di ogni comfort.

Per maggiori informazioni, visita le altre sezioni del nostro sito oppure contattaci. Saremo lieti di rispondere a tutte le tue domande.